Prodotti di bosco e sottobosco

L’Irpinia è letteralmente immersa nel verde ed i folti boschi circostanti inducono ad effettuare fantastiche escursioni ossigenanti e a scoprire ancora sapori in grado di stuzzicare il palato. I boschi Irpini sono generosissimi di fragole, castagne, nocciole, noci, funghi….

Come tutti i frutti oleosi, la noce ha notevoli proprietà benefiche. Le parti utilizzate sono: il frutto, il mallo e le foglie. I frutti sono ricchi di vitamina A, PP e soprattutto di quelle del gruppo B. E’ ricco di acidi grassi polinsaturi con notevoli proprieta’ antiarteriosclerotiche. Le noci arrivano in quantità sulle nostre tavole soprattutto a Natale, ma sono frutti che si conservano piuttosto a lungo.

Per poterle gustare sempre fresche BUONI E CORTESI sceglie i migliori frutti selezionando solo quelli dell’ultimo raccolto.

 

 

 

Le nocciole nella varietà “Avellana” e “Mortarella”, sono uno dei prodotti tipici  dell’Irpinia e, in particolare, del Vallo di Lauro e Baianese. Apprezzate dappertutto per la loro qualità, trovano un largo impiego in pasticceria e in gelateria. La enogastronomia Irpina le utilizza per i condimenti degli originali primi piatti con la pasta fresca fatta a mano.

Un’autentica  e gradevole “scoperta” per quanti vogliono conoscere una cucina diversa, caratteristica e dalle mille sorprese in una terra che conserva antiche tradizioni. 

 

 

 

Un tempo le castagne erano molto più utilizzate e spesso erano un alimento di base, mentre oggi sono utilizzate pià che altro nella preparazione di dolci e dessert o come un piccolo pasto nella stagione invernale.

Oltre ad essere un alimento super energetico per via del suo contenuto di amido, contiene vitamine, in maggioranza del gruppo B, e molti sali minerali. 


Il sottobosco è quella parte dell’ambiente boschivo che si sviluppa all’ombra degli alberi ad alto fusto in situazione di scarsa illuminazione ed elevata umidità.

Appartenenti del sottobosco Irpino molto noti sono i funghi, che richiedono in genere l’ ambiente umido qui presente in abbondanza, per potersi sviluppare. Tipici abitanti di questo sottobosco sono anche tutta quella serie di piante i cui frutti vanno solitamente sotto il nome di frutti di bosco: i ribes, i lamponi, i mirtilli, i rovi, le frafole di bosco.

Crescendo di dimensioni, troviamo nel sottobosco l’asparago selvatico, la rosa canina, il pungitopo ed arbusti quali il biancospino, l’agrifoglio, l’alloro. E poi segnaliamo quale fiore all’occhiello il TARTUFO NERO TIPICO DI BAGNOLI IRPINO.

Copyright © 2017 Buoni e Cortesi Tutti i diritti riservati